Home Page                                 Mondo Beat in English                                Mondo Beat in Italiano                                Scritti / Writings



Melchiorre Mel Gerbino and the God Minh
VAFUSEX : Vandalica Furia e Sesso.
- Manifesto della Contestazione Vandalica Globale contro il Vaticano -

- di Melchiorre Gerbino
- direttore della rivista Mondo Beat
- leader storico della Contestazione

Benché Hiroshima e Chernobyl insegnino che le pagine della storia voltino ormai col nucleare, io penso tuttavia che non sia auspicabile una distruzione nucleare della Città del Vaticano, sia perché ne risulterebbe una distruzione parziale della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, sia perché ciò comporterebbe un'immane strage di innocenti e una terrificante catastrofe ecologica. Penso piuttosto che sia auspicabile una distruzione vandalica della Città del Vaticano e delle macabre strutture che La Prostituta ha sparse per il mondo.
Perché auspico dunque una contestazione specificamente vandalica del Vaticano? Intanto perché io stesso sono vandalo, arrivato 1600 anni fa in Sicilia da Djerba, e poi perché, fossi stato visigoto, l'avrei prefigurata comunque vandalica, essendo la Contestazione per sua natura gestuale e l'iconoclastia vandalica essendo la forma di gestualità che le è più congeniale (chi non vorrebbe essere al posto di colui che per primo arriverà alla Pietà brandendo una mazza?!).
Il Contestatore però non sia omicida, e non solo per le ben note e sempre valide ragioni della nonviolenza, ma anche perché egli deve attivare in sé una vena di sadismo intellettuale che gli incentivi la creatività vandalica. Mi spiego con un esempio: si trae più ispirazione vandalica a osservare un Gianni De Pincopallino, che sotto i riflettori dell'opinione pubblica si trascina a fare la spia per il Vaticano, dai cui preti veniva sodomizzato in tenera età, che a vederlo morto. Perciò le azioni della Contestazione Vandalica Globale contro il Vaticano non siano omicide, comunque esse si manifestino, individuali o collettive, programmate o improvvisate, spettacolari o segrete.
Il Contestatore non crei strutture, ma occupi strutture esistenti, confiscandole alla Chiesa Cattolica Apostolica Romana, e le trasformi all'istante in centri erotico-libertari, aperti a chiunque, senza controlli di sorta, centri provvisori e precari che finiscano vandalizzati, indifferentemente se dai poliziotti o dagli stessi Contestatori.
Ricordi il Contestatore che il tratto più caratteriale della Contestazione è quello sessuale, perché la Contestazione è rivoluzione e non c'è rivoluzione reale senza rivoluzione sessuale. Pertanto la Contestazione Vandalica Globale contro il Vaticano sia orgiastica, cosicché venga contestata nella prassi e in maniera plateale la truffa dell'AIDS, intorno a cui ruota la mondializzazione come programmata dalle multinazionali, che si sono consorziate sotto l'egida del Vaticano perché il Vaticano controlla le menti di centinaia di milioni di sventurati e perciò garantisce il buon esito della truffa.
Il Contestatore Vandalico della prima ora ricordi che la Contestazione è contagiosa e quando supera una certa resistenza, che le viene frapposta con ogni mezzo dal potere costituito, allora dilaga incontenibile come una pandemia. Il Contestatore della prima ora sia perciò lucido nel mirare le azioni vandaliche contro il Vaticano, perché esse orientino la marea di quelle che seguiranno.
I Contestatori tutti concepiscano la Contestazione Vandalica Globale contro il Vaticano come creatività distruttiva in divenire, fatta di atti originali e irripetibili, cosicché nessun cardinale o poliziotto possa mai prevedere cosa ordirà chi.
Il Contestatore Vandalico assolve alla funzione storica di sabotare le celebrazioni del Funerale dell'Uomo Classico, durante le quali la Chiesa Cattolica Apostolica Romana da quasi duemila anni va sacrificando le sostanze dei vivi per onorare il Morto. Il collasso della Chiesa Cattolica Apostolica Romana è nella logica degli eventi che devono avvenire, perché è ineluttabile che nel mondo emerga un nuovo ordine. Il Contestatore Vandalico sia perciò flemmatico nell'attendere che arrivi il suo momento e quando il momento sarà arrivato sia ieratico nel devastare.
Traduci questo manifesto in altre lingue e propagalo nel web e nelle scuole.

Contro il macabro VATICAN : VAFUSEX, Vandalica Furia e Sesso!


Storia di Mondo Beat - Home Page