Home Page
Italiano      English      Español      Français



- Melchiorre Paolo Gerbino
- direttore della rivista Mondo Beat
- leader storico della Contestazione

Chi è Claudia Cernigoi?

La spia anti-slava Claudia Cernigoi
L'agente Claudia Cernigoi, in codice Bitte un carminativo

La spia Claudia Cernigoi in Trieste


Chi è Claudia Cernigoi?
Claudia Cernigoi è una spia dei servizi segreti italiani che, prima che io la scoprissi e la segnalassi ai servizi russi, andava schedando gli italiani che simpatizzano per la Russia di Putin.
Per far ciò Claudia Cernigoi usava la tattica di pubblicare ne "La Nuova Alabarda", organizzazione da lei creata e gestita, manifesti pro russi e pro movimenti ucraini filo-russi e con vibranti accenti invitare i "democratici italiani" a sottoscriverli: donde la loro schedatura (per la CIA).
Questa Claudia Cernigoi, da quando da me è stata messa alla gogna, ha smesso di fare sottoscrivere appelli pro-russi ne "La Nuova Alabarda" (ma guarda un po'!)
Sarei stato deliziato se avessi potuto segnalare al Presidente Putin una spia voluttuosa col popo all'Eau de Cologne come Mata Hari, ma il destino ha voluto che io avessi a scoprire un essere rivoltante, dal cui deretano pendono fetide caccole del tempo delle Foibe.
La consegno ai servizi russi, spingendola con la punta delle mie scarpe.

Nota:
Non sapevo che esistesse la spia Claudia Cernigoi, prima che apparisse a sorpresa il suo articolo Dai Provos a Trapani, passando per Piazza Fontana col quale tentava, per un verso, di gettare cattiva luce sulla mia figura di leader storico del Movimento Mondo Beat, per altro verso di mettere in buona luce quella di Gianni De Martino, che da quarant’anni io segnalo essere stato spia e assassino infiltrato in Mondo Beat.
Perché proprio ora Claudia Cernigoi di Trieste, e simultaneamente a lei Giuseppe Casarrubea di Partinico hanno pubblicato nei loro blog "Dai provos a Trapani, passando per Piazza Fontana"?
Lo hanno fatto perché sono agenti dei servizi segreti che si sono assunto l’incarico di discreditare me ora che sono chiamato a processo per diffamazione dall’agente dei servizi segreti Gianni De Martino.
La Cernigoi e il Casarrubea (due infelici che non sanno manco scrivere in italiano corrente) non s’erano però aspettati la mia reazione al loro articolo.
Ora che li vado sbattendo come stracci al vento, la Cernigoi si sente "minacciata" e invoca associazioni dirette da impostori (Ossigeno per l'Informazione e Articolo 21) perché sia "protetta" e invoca sindacati di pennivondoli di provincia (Assostampa del Friuli Venezia Giulia) perché i miei scritti vengano rimossi dal web.
Povera spia affranta!


Storia di Mondo Beat - Home Page