Home Page
English      Italiano      Español      Français


Gianni De Martino & Renzo Freschi
Two impostors mentioned in Wikipedia as historic characters
Due impostori illustrati in Wikipedia come personaggi storici


Jimmy Wales tramples the standards of the Encyclopedie compiled by the French Revolution for compulsory education
Jimmy Wales, the successful White trash
Jymmy Wales, lo straccione di successo

by Melchiorre Paolo Gerbino, the director of 'Mondo Beat' magazine - leader of the Contestation

(alla fine della versione in inglese di questo articolo, a seguire quella in italiano)


As I have already explained in some of my writings, Wikipedia is an economic and ideological fraud. Here, I want to add that it is not even an original fraud, since what Jimmy Wales has concocted in Wikipedia, others, before him, had done in publications dedicated to painters. In those publications, unknown painters, often ridiculous ones, published a summary of their artistic activity and photos and prices of their paintings. They paid for this. Since they had not the pretention to sell their works, but they only wanted to be immortalized, I let you imagine how they gave an exaggerated estimate of their works and how they have described the glory of their earthly passage!
But why those ridiculous painters have paid, to be illustrated in such publications?
They have paid, because in those publications have also appeared, in alphabetical order, Leonardo, Picasso and all major painters. So, when you looked at the index of those publications, there was
...
Pettanicchio
Picasso
...
I let you imagine how Pettanicchio (?) was proud to be in the index of such a publication, where his name appeared before that of Picasso!
Well, Jimmy Wales has done more or less the same thing in Wikipedia, where Homer and James Joyce appear together with Gianni De Martino and Renzo Freschi.
As in those publications, those ridiculous painters have described the luminosity of their earthly passage, the same have done Gianni De Martino and Renzo Freschi in Wikipedia (having previously made the due donations to Jimmy Wales).
I have written a lot about Gianni De Martino. In short, this is what he is

Gianni De Martino is an Italian secret agent who
connects the Vatican and the Mossad
Gianni De Martino to the Holy Sepulcher. Gianni De Martino with Israeli General Avigdor Kahalani on the Golan Heights on November 10, 2003
(from Gianni De Martino Official Website)

I will tell now about Renzo Freschi

Renzo Freschi  is an impostor

Renzo Freschi was not among the founders of Mondo Beat, the ones who gave the name to the Movement and the Magazine (Vittorio Di Russo, Melchiorre Gerbino, Umberto Tiboni and no one else).
Nor Umberto Tiboni was the sole to subsidize Mondo Beat in its origins, since Gunilla Unger and Melchiorre Gerbino did likewise (and, altogether, it was a small amount of money).
But Jimmy Wales doesn't care about these details. Jimmy Wales is an internet cafe White trash, who makes money by trampling the standards of the Encyclopédie which was compiled for compulsory education during the French Revolution.
Back to Renzo Freschi, in the times of Mondo Beat he was a confused teenager, who has published in Mondo Beat magazine having copied the writings of Fernanda Pivano, a CIA agent, who had the task to confuse Italian provincials, to avoid they could participate in a real revolution. So, Renzo Freschi has written (better say, has copied) about the American Beat Generation, which was older than his generation and had almost nothing to deal with the youth revolt promoted by Mondo Beat with the Contestation.
When Melchiorre Gerbino was able to put Renzo Freschi on the right track, having explained to him that the Free Speech Movement and the Provo Movement were the consanguineous of Mondo Beat, then Renzo Freschi wrote an appreciable article on the school condition in Italy. It was the only appreciable article that Renzo Freschi has published in Mondo Beat magazine, where, otherwise, he has published a lot of stupidities.
But, what's really depressing, is Renzo Freschi's attitude in the present days, since he collaborates with Gianni De Martino, to distort and trivialize the history of Mondo Beat. The two, in cahoots, have distorted and trivialized the history of Mondo Beat in Facebook. Gianni De Martino did this since this is the routine task that the Vatican has assigned to him; Renzo Freschi did this because he wants to carve a noble part for himself, that of one of the founders of Mondo Beat, which he did not have.
Renzo Freschi is an impostor.
Consequently, a shadow of suspicion also falls on his oriental art dealer activity. Those who have purchased from Renzo Freschi should look for an art expert, to verify if they have not purchased fake artworks.

*

Renzo Freschi and Gianni De Martino
Renzo Freschi and Gianni De Martino mystifying the history of Mondo Beat
Renzo Freschi e Gianni De Martino mistificando la storia di Mondo Beat


*

Come ho già spiegato in alcuni miei scritti, Wikipedia è una truffa economica e ideologica. Qui, voglio aggiungere che non è nemmeno una truffa originale, dal momento che ciò che Jimmy Wales ha architettato in Wikipedia, altri, prima di lui, avevano fatto in pubblicazioni finalizzate a illustrare opere e vita di pittori. In quelle pubblicazioni, pittori sconosciuti, spesso ridicoli, pubblicavano foto di loro dipinti e quotazioni di essi, e una sintesi della loro attività artistica. Pagavano per questo. E poiché non avevano la pretesa di vendere le loro opere, ma volevano solo restare immortalati, lascio a voi immaginare quali esagerate quotazioni attribuivano alle loro opere e il modo con cui descrivevano il loro luminoso percorso terreno!
Ma perché mai tanti pittori ridicoli si affannavano a pagare per essere illustrati in quelle pubblicazioni?
Lo facevano perché in quelle pubblicazioni apparivano, in ordine alfabetico, anche Leonardo, Picasso e tutti i maggiori pittori di sempre. Cosicchè, quando si andava all'indice di quelle pubblicazioni, si trovava
...
Pettanicchio
Picasso
...
Vi lascio immaginare con quale orgoglio Pettanicchio (?) mostrava alla gente l'indice di quella pubblicazione dove il suo nome appariva subito prima di quello di Picasso!
Bene, Jimmy Wales ha fatto più o meno la stessa cosa in Wikipedia, dove Omero e James Joyce appaiono assieme a Gianni De Martino e Renzo Freschi.
E come in quelle pubblicazioni quei pittori ridicoli avrebbero descritto il loro luminoso percorso terreno, così vanno facendo Gianni De Martino e Renzo Freschi in Wikipedia (ovviamente, avendo fatto le dovute donazioni a Jimmy Wales).
Per ricostruire la storia di Mondo Beat, non ho potuto sottrarmi di scrivere di Gianni De Martino. Per dire chi sia costui, in sintesi, questi è:

Gianni De Martino, agli ordini del Vaticano, stravolge la storia degli Anni 60 e allo scopo promuove altri impostori
Gianni De Martino è un agente dei servizi segreti italiani che fa da collegamento tra Vaticano e Mossad (dal sito ufficiale di Gianni De Martino).

Delle interferenze di Gianni De Martino nella storia di Mondo Beat ho scritto nella ricostruzione di quella storia, qui, ora, voglio prendermi cura di Renzo Freschi

Renzo Freschi é un impostore

Renzo Freschi non è stato tra i fondatori di Mondo Beat, che sono stati quelli che hanno dato il nome al Movimento e alla Rivista (Vittorio Di Russo, Melchiorre Gerbino, Umberto Tiboni e nessun altro)
Né Umberto Tiboni è stato l'unico a sovvenzionare Mondo Beat alle sue origini, perché parimenti han fatto Gunilla Unger e Melchiorre Gerbino (e, nell'insieme, si è trattato di poco denaro).
Ma Jimmy Wales se ne strafotte di questi dettagli. Egli non è uno storico, né, men che meno, un enciclopedico. Jimmy Wales è uno straccione da internet café, che per far soldi calpesta gli standard dell'Enciclopedia che la Rivoluzione Francese ci ha lasciato come fonte cui attingere per l'istruzione obbligatoria.
Tornando a Renzo Freschi, costui ai tempi di Mondo Beat era un ragazzotto confuso, che scopiazzava gli scritti di Fernanda Pivano, agente della CIA e spia della Questura di Milano, che aveva il compito di confondere i provinciali italiani, per evitare che potessero partecipare a una vera rivoluzione. Così, Renzo Freschi scriveva (o meglio dire, copiava) cazzate sulla Beat Generation americana, che era più vecchia della sua generazione e non aveva quasi nulla a che fare con la rivolta giovanile promossa da Mondo Beat, cioè la Contestazione.
Quando finalmente Melchiorre Gerbino riuscì a orientare a Renzo Freschi (avendogli fatto intendere che il Free Speech Movement e il Movimento Provo Olandese erano i consanguinei di Mondo Beat) allora Renzo Freschi avrebbe scritto un articolo apprezzabile, sulla condizione della scuola in Italia. Questo è stato l'unico articolo apprezzabile che Renzo Freschi abbia pubblicato nella rivista Mondo Beat. Altrimenti, poiché si affannava a scrivere e faceva pressioni per pubblicare, Renzo Freschi ha lasciato nella rivista Mondo Beat una spianata di cacate fuori dal pitale.
Ma, quello che veramente intristisce, è l'attitudine di Renzo Freschi ai giorni nostri. Egli collabora con Gianni De Martino, smascherato agente agli ordini del Vaticano e del Mossad. Gianni De Martino e Renzo Freschi, insieme, si sono adoperati a distorcere e banalizzare la storia di Mondo Beat in Facebook. Gianni De Martino, perché questo è il lavoro di routine che gli ha assegnato il Vaticano; Renzo Freschi, perché vuole ritagliarsi una parte nobile (fondatore di Mondo Beat), che non ha avuto.
Renzo Freschi è un impostore.
E di conseguenza un'ombra di sospetto cade anche sulla sua attività di mercante d'arte orientale. Coloro che hanno acquistato da Renzo Freschi farebbero bene a rivolgersi a un esperto, per verificare che non abbiano acquistato falsi.



* * *